Il 93% delle case che costruiamo vengono modificate in base alle richieste del cliente. Scopri le possibilità →

l’isolamento delle pareti

La lettura richiede circa: 5 minuti

Il legno trattiene bene il calore, offre un microclima interno favorevole e presenta un bellissimo design. Tuttavia, in alcuni casi, le proprietà di isolamento del materiale non sono sufficienti, quindi l’isolamento delle case diventa una necessità.

Le pareti sono responsabili di circa il 20% delle perdite di calore nella tua casa ed dall’esterno permette di accumulare e trattenere il calore. Utilizzando dell’isolante su una struttura in legno, limiterà l’afflusso di aria fredda in inverno e migliorerà le prestazioni termiche del tuo edificio. Inoltre, anche migliorerai le prestazioni acustiche e la temperatura ambientale in estate.

Metodi per realizzare l’isolamento in una casa in legno

Nonostante ci siano diversi metodi per isolare una casa in legno, il modo più comune è quello di isolare con la schiuma di poliestere. Quando realizzi l’isolamento di una casa in legno estiva con questa semplice modalità, vengono attaccati dei pannelli in poliestere direttamente sul legno. Tuttavia, nonostante la sua semplicità, questo metodo sta guadagnando un sacco di popolarità ma, secondo gli esperti, non è un’opzione in grado di garantire la massima qualità di isolamento in una casa di legno a causa della scarsa traspirabilità del materiale stesso.

Grazie all’eccezionale qualità, il poliuretano è un materiale molto richiesto nell’isolamento delle case, materiale conosciuto per via dell’elevata elasticità, caratteristica molto importante per l’isolamento termico.

Un’altra alternativa in grado di garantire un livello di isolamento ancor migliore rispetto quello di usare la schiuma di poliestere è la lana di roccia. Tuttavia, è importante tenere in considerazione che usando la lana di roccia per l’isolamento di una casa in legno, è necessario inserire una pellicola aggiuntiva di polietilene, in grado di aiutare ad assorbire il vapore acqueo che è dannoso per la parete. 

Qualsiasi metodo di isolamento tu scelga, è importante prestare attenzione ai coefficienti di scambio termico U e la resistenza termica R. Il criterio con cui viene trasferito il calore, permette di valutare l’isolamento termico o la quantità di calore che può penetrare attraverso la porzione di materiale isolante. Più è basso il valore dello scambio termico U, meno calore penetrerà all’interno della struttura. Va considerato anche il coefficiente di resistenza termica R, che più è grande, più terrà caldo l’ambiente.

isolamento casa in legno

Suggerimenti per realizzare l’isolamento delle pareti di una casa in legno

Prima di iniziare ad isolare una superficie, è necessario valutare che isolare una parete di legno non è né economico né veloce da fare ed il risultato di questo processo dipenderà maggiormente dalla qualità dei materiali utilizzati.

A seconda delle specifiche di ciascuna abitazione, è bene considerare alcuni accorgimenti che potrebbero cambiare radicalmente il risultato dell’isolamento della casa in legno. Tuttavia, forse la cosa più importante da considerare prima di partire con l’isolamento delle pareti di una nuova casa è che, queste ultime, hanno bisogno di un paio di anni prima di assestarsi definitivamente. Nel caso si tratti un edificio nuovo, è molto probabile che il polistirolo incollato, la schiuma o altri materiali si danneggino, se questo lavoro viene fatto immediatamente dopo la costruzione della struttura stessa. Secondo le regole, le pareti di una casa in legno di norma si posano a circa il 2-3% dell’altezza del muro, quindi questa distanza dovrebbe essere tenuta in considerazione quando si esegue un lavoro di isolamento. Ad esempio, se il muro di una casa è alto 4.5 m, la sua altezza diminuirà di circa 10cm dopo la posa. Per questo motivo, quando costruisci una nuova casa, è consigliabile aspettare per la posa, ma se ciò non è possibile, è necessario consultare un esperto in materia.

Un altro aspetto importante per isolare le pareti di una casa in legno che è consigliabile seguire è quello di eseguire eventuali lavori di coibentazione dall’esterno ed una coibentazione dall’interno non è molto pratica. Al fine di isolare le pareti interne di una casa che è già stata costruita, molto spesso è necessario smantellare il pavimento e, se questo lavoro non viene eseguito seguendo standard elevati, tale processo potrebbe creare un ottimo deterrente per la formazione di muffe o la proliferazione di roditori. Isolare una casa in questo modo riduce anche il carico di temperatura nelle pareti, rimanendo stabile durante tutto l’arco dell’anno.

Per quanto riguarda la scelta dei materiali usati per l’isolamento, come menzionato sopra, ci sono diverse opzioni. Nonostante ciò, quando scegli un materiale per l’isolamento, ti consigliamo di prestare attenzione al fatto che i materiali siano permeabili al vapore e “traspiranti”, di modo che non accumulino umidità e che resistano nel caso si formino microorganismi. Presta anche attenzione al coefficiente di conducibilità termica: minore sarà il coefficiente, minore sarà la quantità di materiale da utilizzare e la conduttività influenzerà i costi di riscaldamento.

isolamento casa in legno

L’importanza delle poste e finestre per l’isolamento della casa

Come abbiamo menzionato nella prima parte di questo articolo, le finestre e le porte rappresentano fino al 25% (ed alcune volte anche il 30%) della perdita di calore, quindi quando investi del denaro nell’isolamento di una casa dai importanza anche agli infissi.

Probabilmente, l’opzione più popolare e ad alto isolamento termico sono le finestre in plastica e le porte coibentata. Tuttavia, per mantenere l’autenticità e lo stile di una casa in legno, puoi migliorare l’isolamento termico in altri modi. Se parliamo di finestre in legno, che magari non si trovano in buone condizioni, dovresti considerare l’opzione di cambiare il vetro con uno più spesso. Nel caso delle finestre più vecchie con persiane e scarso isolamento termico, ma che conservano l’autenticità dell’edificio, per mantenere il calore all’interno consigliamo di tenere sempre chiuse le persiane, qualora non sia necessario avere luce all’interno della stanza.

Un’altra soluzione possibile è quella di applicare uno stucco speciale o sigillare i punti in cui il vetro si attacca alla cornice della finestra e, se necessario, sostituire anche la canalina della cornice del vetro. Finché la temperatura esterna non è inferiore allo zero, è possibile incollare uno speciale nastro isolante lungo tutto il perimetro del telaio. Inoltre, le crepe visibili nei telai delle finestre possono essere tappate con cotone idrofilo, frammenti da paralon o altro materiale riscaldante.

Infine, per quanto riguarda le porte, si dovrebbe prestare particolare attenzione non solo alla porta d’entrata, ma anche a tutte le porte che portano a stanze fredde (come celle frigorifere) o corridoi. In questo caso, per isolare le varie stanze, è possibile tappare le crepe presenti nei telai delle porte. 

Se ti trovi di fronte ad una situazione in cui l’aria fredda entra nella stanza attraverso il fondo della porta, potresti attaccare delle spazzole speciali sul fondo della porta stessa, che possono essere acquistate o realizzate con una gomma speciale.

Un altro punto importante è quello di isolare anche il resto della casa. Coibenta non solo le pareti, ma anche il pavimento ed il tetto. Se nella casa sono presenti una soffitta o un seminterrato non riscaldati, allora dovresti innanzitutto prestare attenzione a queste zone nella fase di isolamento.

Leggi in merito all’isolamento del pavimento qui.

Leggi in merito all’isolamento del tetto qui.

scorri in alto

Modulo di richiesta di informazioni

Inserisci le tue domande. Ti risponderemo al più presto.

×

Ti richiameremo in un orario conveniente per te

Dati di contatto
Qualche parola sull’argomento del consiglio Il 90% dei nostri clienti ordina progetti con modifiche o su misura. Fornisci brevi informazioni su ciò di cui desideri parlare.
Consenso RGPD È richiesto dalla normativa dell’UE. Senza di esso, non possiamo più ricontattarti.
×

Descrivici il progetto. Puoi allegare un disegno o una foto.

Descrizione del progetto. In particolare, fornisci informazioni sulla superficie, sull’uso della casa (solo per l’estate o magari tutto l’anno), numero di piani, stanze, finestre, porte, caratteristiche particolari del terreno, ecc.
Dati di contatto Fornisci il tuo numero di telefono e indirizzo email. In questo modo potremo inviarti un’offerta e contattarti per discuterne i dettagli.
Consenso RGPD È richiesto dalla normativa dell’UE. Senza di esso, non possiamo più ricontattarti.
×

×

Ti richiameremo in un orario conveniente per te

Dati di contatto
Qualche parola sull’argomento del consiglio Il 90% dei nostri clienti ordina progetti con modifiche o su misura. Fornisci brevi informazioni su ciò di cui desideri parlare.
Consenso RGPD È richiesto dalla normativa dell’UE. Senza di esso, non possiamo più ricontattarti.
Non voglio che mi richiami
×